MOGLIANO. Api in lutto. È mancato all’improvviso Gian Pietro Penso (nella foto) 63 anni, figura di spicco nel mondo associativo. Laureato in fisica e astrofisica all’Università di Padova, dopo l’insegnamento aveva iniziato la carriera di imprenditore e aveva avuto successo nel campo della comunicazione e marketing. Nel 2005 aveva avviato il mandamento di Mogliano per le pmi, attraverso il quale portava avanti un progetto di sinergia tra le piccole imprese della Marca con quelle del Veneziano. Nel 2006 il grande salto alla guida di Apindustria Venezia assieme al direttore Pier Orlando Roccato, mandato terminato nel 2009. Storiche le sue battaglie contro il fisco che opprime il mondo delle pmi. Faceva ancora parte del direttivo dell’Api veneziana. «Oggi perdiamo un uomo concreto e un imprenditore molto sensibile nei confronti della categoria», ha commentato Roccato. Penso lascia la moglie Prisca. Il funerale sabato alle 10.30 nella chiesa Nuova di Marcon.

 

LEGGI L'ARTICOLO

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.