QUARTO D’ALTINO. Rilancio del territorio, si è insediato il tavolo di lavoro tra Apindustria e il Comune di Quarto. «Il nostro territorio è economicamente importante, ma ha patito non poco la crisi. Il nostro obiettivo è il rilancio e ci sono tutti i presupposti per ripartire», ha sottolineato la presidente mandamentale di Apindustria Roberta Stiglic che ha incontrato l’assessore alle attività produttive Roberto Dal Cin.
Ad accompagnarla c’erano i vicepresidenti Alessia Rossi e Massimo Borin, oltre al direttore di Apindustria Venezia Pier Orlando Roccato. Molti i temi toccati.
Nell’ambito delle attività produttive si è deciso di pianificare delle riunioni con le attività esistenti, in fase di ampliamento o di recupero su fabbricati abbondanti, per ascoltare le loro problematiche. Per le assunzioni da parte delle attività locali si cercherà di dare precedenza, oltre ai giovani, pure agli over 40, poco ricollocabili, anche attraverso incentivi statali. Per il settore edile si sono proposte iniziative fiscali e finanziarie.
È stata proposta la riduzione, fino al 10 per cento sul calcolo degli oneri di urbanizzazione, per chi costruisce nuovi fabbricati residenziali e per chi ristruttura. Si cercheranno accordi con le banche, in cui il Comune, per chi acquista la prima casa, contribuisce sui ratei dei mutui.
Anche la viabilità è stato un argomento su cui si è discusso. Si sono cercate soluzioni per parcheggi, sottopassi ferroviari, accesso ad aree industriali e nodi importanti per la viabilità come quello con Roncade.
«Sono ottimista perché le proposte sono realizzabili, ma la strada per raggiungere i nostri obiettivi è ancora lunga e questo dev’essere solo il primo di altri incontri per sviluppare le azioni da concretizzare», ha commentato Dal Cin.

 

FONTE: LA NUOVA VENEZIA

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.