SANDONÀ- «Più che dimezzati i costi di costruzione per riconvertire un capannone nella zona industriale». Si tratta di uno dei punti presentati dal sindaco Andrea Cereser nell’incontro avvenuto mercoledì, in municipio, con Adriano Peretti, nuovo presidente mandamentale di Apindustria, insieme al presidente uscente Roberto Dal Cin e al direttore Orlando Roccato.
«Nella zona industriale tra le vie Kennedy e Maestri del Lavoro sono attive a riduzioni fino all’80 per cento – spiega Cereser – L’obiettivo è utilizzare gli oneri per la riqualificazione dell’area. Inoltre c’è la possibilità di insediare attività non aventi carattere industriale o artigianale ma anche commerciali, start-up o aziende di servizi». È stato pianificato un calendario di incontri con i referenti delle attività produttive per consentire un confronto periodico.
«È stato un incontro molto proficuo – conferma Roccato - sono stati toccati diversi punti, tutti decisivi per le attività locali e del territorio».
Ampio spazio è stato dedicato all’illustrazione dei nuovi progetti relativi al Polo intermodale (ex Porta Nord) con la nuova stazione integrata di ferrovia e autobus in via Pralungo. «L’obiettivo è il rilancio delle attività – aggiunge Peretti - L’amministrazione in questo senso ha già fatto molto. Ma ci sono ancora tante opportunità da cogliere per incrementare lo sviluppo». In merito alle politiche di rilancio del territorio Dal Cin è ottimista «perché le proposte messe sul tavolo sono sostenibili e realizzabili. La strada è ancora lunga e questo è solo il primo di altri incontri per sviluppare azioni da concretizzare».

 

Fonte: il Gazzettino

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.