JESOLO. Le nostre spiagge piacciono ai cinesi. Da un’indagine Apindustria Venezia ci sarà un aumento tra il 6-7%, soprattutto a Jesolo. Il direttore di Apindustria Venezia, Pier Orlando Roccato, ha incontrato Simon Xia, direttore di Gartour China, assieme al vicepresidente Simone Padoan, e Roberto Dal Cin, presidente del mandamento Jesolo. «Il mercato cinese rappresenta un bacino di utenza molto interessante», dice Roccato, «con il richiamo di Venezia che per i cinesi rappresenta qualcosa di unico. Dobbiamo però puntare su servizi di qualità superiore».

A Jesolo sono già partiti importanti investimenti dalla Cina nel settore dei veicoli elettrici e la mobilità rispettosa dell’ambiente. La Cina ha così avuto modo di conoscere Jesolo grazie a Matteo Dalla Torre, che collabora dal 1999 con le più grosse società cinesi per lo sviluppo della mobilità sostenibile. «Anche quest’anno», spiega il

titolare della Dtm, «una delle società ha confermato un tour nella nostra città pagando ai loro dipendenti e manager una settimana di vacanza. Mister Lin, direttore generale della Toun Fu, avrebbe ipotizzato un possibile investimento mirato nella nostra città per il 2018».

 

Fonte: La Nuova Venezia

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.